IL REGOLAMENTO

 

Home Page

 

Indietro  

 

 (Approvato dal Consiglio Direttivo il 6 marzo 1958 e modificato dalle Assemblee generali dei Soci del 6 marzo 1965 e del 15 dicembre 1971).

 

I – I Soci. - Ammissioni, decadenza, diritti e doveri.  

Art.1. - Sull'ammissione dei Soci nonché sulla loro sospensione od espulsione decide, su parere del Consiglio Direttivo, l'Assemblea dei Soci. Al Socio. persona o ente, deve essere data comunicazione scritta dell'avvenuta ammissione al sodalizio.

Art.2. - Tutti i Soci possono partecipare alle elezioni delle cariche sociali mediante schede inviate per posta.

 Art.3. - Il socio benemerito od ordinario s'intende confermato per l'anno successivo se non abbia comunicato le proprie dimissioni entro il mese di dicembre, mediante cartolina raccomandata al Presidente.

Art.4. - Tutti i Soci sono tenuti a pagare la quota annuale non oltre il 31 marzo.

Art.5. - Dopo due anni di constatata morosità, il socio può essere dichiarato decaduto da ogni diritto. La decadenza è pronunziata dall' Assembla dei Soci su proposta del Consiglio Direttivo.

Art.6. - Nelle adunanze culturali il Socio può leggere delle comunicazioni.

Torna su

Art.7. - Il Socio è tenuto, nel suo stesso interesse, a comunicare ogni mutamento del proprio recapito.

Art.8. - A tutti i fini, l'anno sociale decorre dal 1° gennaio al 31 dicembre.

 

II - Il Consiglio Direttivo

Art.9. – Il Consiglio Direttivo è eletto fra i Soci onorari, benemeriti ed ordinari.

Art.10. - Il Consiglio Direttivo si raduna ogni qualvolta sembra opportuno al Presidente o venga richiesto per iscritto da almeno quattro membri.

 Art.11.-  Il consiglio è convocato dal Presidente con almeno quattro giorni di preavviso, mediante invito contenente gli argomenti da svolgere.

In caso di urgenza i termini potranno non essere osservati e le deliberazioni, purché il numero dei presenti sia legale, potranno avere esecuzione. La urgenza dovrà essere giustificata dal Presidente nella successiva adunanza del Consiglio.

Torna su

 Art.12. - Spetta al Consiglio Direttivo determinare il prezzo di vendita delle pubblicazioni e la misura dello sconto ai Soci, come pure la retribuzione per il personale subalterno.

 Art.13. - Tutte le cariche sociali sono  gratuite.

 Art.14. - Il Segretario redige i verbali delle Assemblee generali e delle adunanze del Consiglio Direttivo, autenticandoli con la sua firma apposta al fianco di quella del Presidente; tiene aggiornato l'elenco Soci, cura e custodisce il carteggio d'ufficio; redige alla fine di ogni anno e presenta al Consiglio Direttivo la relazione che leggerà all'Assemblea generale.

 Art.15. - Il Tesoriere ha in consegna, sotto la sua responsabilità, il patrimonio e la cassa della Società e tiene la gestione finanziaria secondo le norme fissate dal Consiglio Direttivo; è incaricato della riscossione delle entrate; provvede al pagamento delle spese su mandato del Pre-sidente.

E’ suo obbligo depositare presso un Istituto di credito, in conformità delle direttive del Consiglio, le somme riscosse.

Per la riscossione delle quote sociali, di abbonamento e dell’importo della vendita di pubblicazioni sociali, si avvale di conto corrente postale intestato alla Società.

Delle somme che pervengono in contanti, rilascia ricevuta agli interessati. Oltre i registri contabili, tiene l’inventario dei beni patrimoniali, nonché un registro di carico e scarico delle giacenze editoriali.

Entro il mese di dicembre compila e presenta al Consiglio Direttivo il bilancio consuntivo dell'anno e quello preventivo dell'anno entrante.

Torna su

 Art.16. - Il Bibliotecario ha in consegna, sotto la sua responsabilità, i fondi librari, i manoscritti, le raccolte di stampe e cartografiche.

Egli tiene aggiornati il registro d’ingresso dei libri, i cataloghi ed il registro dei cambi del periodico sociale.

 Determina, d'intesa col Consiglio Direttivo, ogni noma diretta al buon funzionamento della Biblioteca, l’orario di lettura, i periodi di chiusura, ecc.

 

III - Comitato di Redazione dell'«Archivio Storico Siracusano»

Art.17. Possono essere chiamati a far parte del Comitato di Redazione studiosi non iscritti alla Società

  Torna su

Art.18. - Il Consiglio Direttivo determina il numero dei membri del Comitato di Redazione.

 

Art.19. - Il Comitato di Redazione promuove la collaborazione al periodico sociale e ne detta le norme; cura la corrispondenza con gli autori; esamina i lavori pervenuti e ne giudica l'ammissione alla stampa; giudica dell’opportunità e sul numero delle eventuali illustrazioni: fa il piano scientifico e finanziario delle pubblicazioni e lo comunica per l’approvazione al Consiglio Direttivo, cui spetta di deliberare la spesa; vigila sulla buona riuscita del lavoro tipografico.

 

Art.20. – Il Comitato si riunisce quando il Direttore ne veda l’opportunità ed è dal medesimo convocato con modalità analoghe a quelle indicate nell'art. 11 del presente Regolamento.

  Torna su

Art.21. - Il Comitato di Redazione è assistito da un Segretario nominato dal Consiglio Direttivo della Società senza diritto al voto.

 

Art.22. - Il Comitato potrà fare al Consiglio Direttivo tutte le proposte che ritiene utili al progresso dell'attività scientifica del Sodalizio.

 

IV - Adunanze

 

Art.23. -  L'Assemblea generale è costituita da tutti i Soci. Essa è convocata dal Presidente con avviso a domicilio che indicherà l'ora, il luogo di riunione e gli argomenti da trattare. L' avviso deve essere recapitato almeno dieci giorni prima.

  Torna su

Art.24. – E’ consentito ad ogni Socio il voto per corrispondenza. Saranno ritenute valide le schede dei Soci inviate per via epistolare con le cautele più opportune per assicurare l'autenticità ed il segreto, e pervenute prima della chiusura delle votazioni. Il plico deve contenere le indicazioni del socio che si avvale di tale facoltà, ed in busta chiusa la espressione del voto.

 

Art.25. - L'Assemblea generale ordinaria è destinata alla relazione dell'attività svolta dalla Società durante l'anno, all'approvazione dei bilanci preventivo e consuntivo. Alla scadenza di ogni triennio, l'Assemblea generale provvede alla rinnovazione del Consiglio Direttivo.

I candidati possono essere proposti dal Consiglio Direttivo uscente. Altri candidati possono essere proposti alla presidenza almeno sette giorni prima della votazione, a firma di non meno di quindici Soci. Le proposte, fatte a termine di regolamento. saranno visibili presso l'Ufficio di Segreteria nei cinque giorni precedenti la riunione destinata alla votazione.

  Torna su

Art.26. - Prima di procedere alla votazione l'Assemblea nomina due scrutatori. Indetta la votazione l'urna dovrà rimanere aperta per almeno due ore.

Le schede delle votazioni saranno conservate in plico sigillato fra gli atti di ufficio.

 

Art.27. Le deliberazioni dell'Assemblea e del Consiglio riguardanti singole persone vanno adottate a voto segreto.

 

Art.28. - I Soci possono proporre argomenti da discutere nelle riunioni dell' Assemblea generale o lavori da comprendere nel programma. Le proposte devono essere presentate per iscritto al Consiglio Direttivo che si pronunzia su di esse con motivato parere.

  Torna su

Art.29. - Le adunanze culturali sono convocate dal Presidente per la lettura di comunicazioni o per la discussione di temi riguardanti il programma culturale della Società.

 

Art.30. - I verbali di ogni adunanza verranno sottoposti all'approvazione nella seduta successiva. Un riassunto di essi a cura del Segretario del Consiglio e - per la parte di competenza - del Segretario del Comitato di Redazione, verrà pubblicato nel periodico sociale fra gli atti ufficiali.

 

Art.31. - L'elenco degli eletti alle cariche sociali sarà comunicato al Sindaco della Città.

  Torna su

V - Atti e pubblicazioni della Società

 

Art.32. - L' «Archivio Storico Siracusano» pubblica ogni anno, oltre le memorie scientifiche approvate dal Comitato di Redazione, gli atti ufficiali, l'elenco dei Soci e degli abbonati, l'elenco delle riviste in cambio, delle pubblicazioni in vendita, le norme per la collaborazione, i patti di abbonamento.

 

Art.33. - La periodicità dell'Archivio Storico Siracusano è annuale.

 

Art.34. - La collaborazione al periodico è aperta anche ai non Soci. Per tutti indistintamente è gratuita.

 

Art.35. - L'autore od editore di uno scritto riceve quel numero di estratti in omaggio che il Consiglio potrà fissare per i collaboratori.

Altri estratti può avere a pagamento, chiedendoli, all’atto del licenziamento delle bozze alla tipografia, che li corrisponderà al prezzo concordato con la Società

  Torna su

Art.36. - Il numero delle eventuali tavole illustrative è determinato, di volta in volta, dal Consiglio Direttivo secondo le disponibilità di bilancio. Un maggior numero potrà essere consentito quando l'autore concorrerà alla spese.

 

Art.37. - La proprietà letteraria degli scritti appartiene alla Società.

 

Art.38. - L'«Archivio Storico Siracusano» può avere abbonati. Il prezzo d'abbonamento sarà stabilito dal Comitato Direttivo.

 

Art.39. Il cambio con periodici affini, italiani ed esteri, viene attuato dal Consiglio Direttivo, sentito il parere del Comitato di Redazione.

Proposte di scambio o di omaggi possono essere suggerite da singoli Soci e studiosi.

  Torna su

VI - Biblioteca

 

Art.40. - Sono ammessi a frequentare la biblioteca i Soci. Gli estranei dovranno chiedere ed ottenere permesso scritto dal Presidente.

 

Art.41. - Il Presidente può autorizzare il prestito di libri ai Soci per la durata non superiore a un anno ad eccezione di libri fuori commercio o di particolare pregio, di manoscritti e carteggi.

 

Art.42. - La Biblioteca resterà chiusa ogni anno quindici giorni per ferie e quindici per spolveratura.

 

Art.43. - Altre norme potranno essere prescritte in apposito Regolamento di biblioteca.

  Torna su

VII -  Segreteria e Tesoreria

 

Art.44. - Per la materiale tenuta dell'ufficio di segreteria, di tesoreria e della Biblioteca, la Società può avvalersi di un addetto retribuito.

 

VIII – Concorsi

 

Art.45. - La Società può bandire, fra studiosi italiani e stranieri, concorsi per lavori su argomenti storici riguardanti Siracusa e la Sicilia sud-orientale.

Concorsi analoghi possono essere banditi fra studiosi di Università italiane, per dissertazioni dottorali sui detti argomenti.

 

Art.46. - Ogni bando di concorso dovrà essere accompagnato dal regolamento.

  Torna su

Art.47. - La Commissione giudicatrice è composta dai Componenti il Comitato di Redazione, integrato, ove occorra, da studiosi di chiara fama.

 

IX - Disposizioni finali

 

Art.48. Il presente Regolamento non potrà subire modifiche se non per deliberazione dell'Assemblea generale, a maggioranza di voti, su proposta del Consiglio Direttivo.

 

Art.49. - Potranno avanzare al Consiglio Direttivo proposte di modifiche il Comitato di Redazione,  oppure gruppi di almeno quindici Soci.

 

Home Page

Indietro

Torna su